Lettura al Nido parte seconda della dr.ssa Chiara Patruno Psicologa Libro: IL LITIGIO Claude Boujon Babalibri

IL LITIGIO
IMG_3616 Il litigio_Claude Boujon Illustrazioni: Claude Boujon Testo: Claude Boujon Traduzione: Stefania Cella ISBN:  978-88-8362-192-5Collana Bababum

Due conigli sono buoni vicini, all’inizio. Abitano l’uno accanto all’altro e ogni mattina si salutano con molta cortesia. In fondo tutto quello che li differenzia è il colore della pelliccia, perché mai non dovrebbero andare d’accordo? Presto, però, il coniglio marrone scopre che il coniglio grigio ha delle abitudini davvero insopportabili. Esattamente ciò che pensa il coniglio grigio delle usanze di quello marrone. Dal fastidio alle parole offensive è presto fatto! Il problema è che hanno entrambi ragione. Il loro bisticcio potrebbe non finire mai… Ma ecco che una volpe affamata decide di concedersi uno spuntino a base di coniglio: grigi o marroni, hanno tutti lo stesso sapore. Solo riappacificandosi e unendo le forze i due vicini potrebbero mettersi in salvo. Ne saranno capaci?

Claude Boujon
Nasce a Parigi nel 1930. Fino al 1972 lavora in una casa editrice per ragazzi, per poi occuparsi di pittura, scultura, scenografia, manifesti e marionette. I libri per bambini che ha scritto e illustrato sono il naturale prolungamento del suo lavoro di artista. Muore nel 1995.

Cosa fare con i bambini al tempo del CoronaVirus! #ANDRA’TUTTOBENE

Oggi i bambini hanno la vita scandita da mille attività organizzate: piscina, karate, pittura e catechismo. I bimbi, soprattutto quelli in età scolare e gli adolescenti, hanno una vita sempre più densa di impegni e passano gran parte della giornata fuori casa: tutta la mattina a scuola e a volte anche il pomeriggio, poi al parco giochi a giocare, a fare sport in palestra, a fare i compiti a casa del compagno, a studiare in biblioteca.

Per loro,  stare in casa un pomeriggio, a godersi i propri spazi con la mamma e il papà, senza fretta e in pigiama, può essere fantastico.


Tra tutti questi impegni capita che i momenti che i genitori potrebbero trascorre a casa con i propri bambini si riducano alle ore dei pasti, un po’ troppo brevi per poter fare qualcosa di divertente e creativo insieme.

Ci sono però delle attività e delle idee propositive per trascorrere serenamente il tempo a casa con i bambini, in questo momento di restrizioni molto importanti che impattano sulla nostra quotidianità ma che sono necessarie per evitare il dilagarsi del CoronaVirus e per tornare presto alla normalità.

Non è sempre necessario organizzare cose speciali per intrattenere i bambini. Né tanto meno servono attrezzature speciali, animatori, clown e macchine dello zucchero filato per organizzare un pomeriggio insieme.

La televisione non può essere l’unica soluzione per far trascorrere le giornate ai bambini che sono costretti a passarle in casa. Servono solo fantasia, qualche idea di merenda che piace ai bambini, e qualche semplice oggetto: i giochi da fare in casa sono moltissimi e divertenti:

  • Creare la scatola dei travestimenti, utilizzare parrucche e vecchi vestiti con oggetti vari con l’imitazione e il gioco il bambino impara comportamenti e regole sociali diverse. 
  • Creare una scatola delle sorprese, potreste riempire uno scatolone di merendine, film, libri da colorare, figurine, libri illustrati, giocattoli, lavoretti da fare.
  • Giocare con i numeri, si tira un dado e si disegnano tanti soggetti quanto sono i numeri usciti.
  • Fare il gioco dei travasi, sul tavolo della cucina, disponi delle ciotole contenenti ceci, pastina, lenticchie, farina. Dai al bambino una piccola tazza o un cucchiaio e incoraggialo a travasare i diversi materiali dalla ciotola piena a una ciotola vuota.
  • Insegnare delle canzoni ai bambini, i bambini adorano cantare, potete insegnargli  La Vecchia Fattoria, Il Coccodrillo Come Fa e tante altre.
  • Lavorare sulle emozioni. Oggi mi sento… si fa il disegno e poi si racconta alla mamma il significato
  • Creare il telaio Montessori come abbottonare una camicia, aprire e chiudere una zip, allacciare le scarpe.
  • Fare nascondino da seduti, nascondere un oggetto nella stanza in un armadio, dentro un vaso, su una mensola.  Il bambino deve trovarlo
  • Leggere una storia e poi dividere il foglio in 4 per dividere in altrettante sequenze il racconto.
  • Piantare un albero, se avete un giardino è l’ideale, ma può bastare anche un terrazzo, un balcone o un davanzale.
  • Prendere la mira e tirare, farsi aiutare dal bambino a disegnare degli anelli di cartone rigido, e dipingeteli insieme di colori differenti.
  • Fare giochi di ruoli: i partecipanti fingono di essere qualcun altro. Potete così creare botteghe di parrucchiere, bancarelle di mercato e persino classi a scuola.
  • Fare una gara delle facce buffe e fotografarsi con la macchina fotografica, ti darà la percezione di come si è.
  • Fare un puzzle, un’attività semplice e silenziosa, che i bambini possono svolgere anche da soli.
  • Fare giochi con carta e penna, giochi tranquilli, prima del bacio della buonanotte: tris, battaglia navale, l’impiccato, fiori frutta e animali, nomi cose e città.
  • Giocare a Un-due-tre-stella, un grande classico dei giochi divertenti da fare con i bambini, adatto anche agli spazi interni.
  • Costruire delle cornicette a piacere, pensando a quelle che si realizzavano a scuola.
  • Camminare sul filo, ma sul pavimento del corridoio: il filo è dello scotch colorato.
  • Fare giochi da tavolo Monopoli, Risiko, Scarabeo, Taboo. Ma anche gli scacchi o la dama.
  • Creare origami, l’origami, l’arte giapponese di costruire modellini piegando fogli colorati è un’attività per molti davvero entusiasmante.